Colture distrutte Valle Peligna, calamità naturale? Pepe: “Se ci sono le condizioni, sì!”

0
398

PREZZA – “Stiamo monitorando la situazione per verificare se ci sono le condizioni per chiedere lo stato di calamità naturale. Gli uffici della zona stanno accertando l’opportunità ma soprattutto i requisiti di legge”. E’ quanto ha affermato l’assessore alle politiche agricole della Regione Abruzzo Dino Pepe a margine di un incontro a Prezza con il candidato sindaco Marianna Scoccia dove si è parlato, fra le altre cose, anche dei danni alle colture peligne in seguito alla gelata del 25 aprile. “Abbiamo messo in campo già una prima risposta con una riserva di 1 milione e 200 mila euro per la ricostituzione del patrimonio circa il vigneto dei nostri imprenditori”, ricorda l’assessore Pepe che aggiunge: “attiveremo anche la misura cinque del nuovo Psr per fare fronten a queste calamità”. Gli agricoltori nel frattempo incalzano la Regione Abruzzo e si organizzano. I lavoratori del settore, le istituzioni, le organizzazioni professionali e associazioni di categoria si incontreranno domani alle ore 17, presso il Centro Pastorale Diocesano di viale Roosevelt. Sarà l’occasione per valutare le azioni da intraprendere per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva del territorio e delle aziende agricole danneggiate, oltre a sollecitare lo stato di calamità.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO