Comune di Sulmona e i 46 “Furbetti del cartellino”: indagine chiusa in tempi brevi

SULMONA – “L’indagine sui 46 dipendenti comunali di Palazzo San Francesco sarà chiusa in tempi brevi”. Lo afferma il Procuratore Capo della Repubblica di Sulmona Giuseppe Bellelli, intervenendo sul caso dei furbetti del cartellino, vicenda rimbalzata anche sulla cronaca nazionale. “A norma del codice di procedura penale la Procura farà le comunicazioni di legge al Comune alla conclusione delle indagini” – annuncia Bellelli – facendo seguito alla richiesta già pervenuta da parte del sindaco di Sulmona Annamaria Casini che ha chiesto i nomi degli indagati. Tocca al Procuratore specificare che l’inchiesta non è ancora conclusa. “Il nostro ufficio sta valutando le indagini svolte dalla Guardia di Finanza e esaminando le posizioni dei singoli impiegati”- chiarisce il Procuratore che rassicura: “l’indagine sarà conclusa in tempi brevi”. Che il tutto sia partito dalla Guardia di Finanza di Sulmona lo conferma il Procuratore, aggiungendo che “il caso ha assunto una rilevanza mediatica anticipata rispetto a quella che avrebbe dovuto essere la conclusione delle indagini”.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *