Comune di Sulmona: dopo lo scandalo dei “Furbetti del Cartellino” si riorganizza ora la macchina amministrativa

SULMONA – Parte la riorganizzazione della macchina amministrativa a Palazzo San Francesco. Le indagini sull’assenteismo di 46 dipendenti comunali non fermano il piano dell’amministrazione Casini. Vertice fra l’assessore al personale Cristian La Civita e il Segretario Generale Francesca De Camillis. Al vaglio il cronoprogramma con tutte le attività da mettere in campo per arrivare al risultato. E’ proprio l’assessore La Civita a illustrare l’iter da seguire per la riorganizzazione degli uffici al Municipio. “Riscriveremo innanzitutto il regolamento (rogus) che dovrà approdare in Consiglio Comunale”- spiega La Civita- “contestualmente stiamo definendo la bozza riguardante gli indirizzi del Consiglio alla Giunta per la riorganizzazione degli uffici”. Le pratiche dunque sono state avviate, a prescindere dall’esito delle indagini sui furbetti del cartellino. Al momento non ci sono iscritti sul registro degli indagati. I nomi- come ha avuto modo di chiarire il Procuratore Capo della Repubblica Giuseppe Bellelli – arriveranno solo a conclusione delle attività d’indagine. Da Palazzo San Francesco non ci saranno sconti.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *