De Nino-Morandi, domani nuovo vertice in Prefettura

0
325

PRATOLA PELIGNA – Un tavolo tecnico in Prefettura per affrontare ancora una volta la vicenda del De Nino-Morandi, il plesso scolastico sulmonese chiuso dal 17 ottobre 2014 dopo i sigilli posti dalla Finanza dell’Aquila su una parte dell’edificio. Il vertice è stato fissato per le ore 10 di domani 27 aprile e vi prenderanno parte il Commissario Prefettizio del Comune di Sulmona Giuseppe Guetta, il Presidente della Provincia dell’Aquila Antonio De Crescentiis e il Dirigente Scolastico del Polo Scientifico-Tecnologico Massimo Di Paolo. L’ultimo tavolo in Prefettura si tenne il 25 settembre scorso. Il 13 novembre in un vertice alla Procura della Repubblica dell’Aquila si concordò l’iter per arrivare al dissequestro dell’immobile. La Provincia dell’Aquila si impegnò a elaborare un nuovo progetto da sottoporre al vaglio della Procura ai fini della concessione del dissequestro o, in alternativa, a ottenere l’autorizzazione all’espletamento dei lavori con dissequestro al momento del collaudo dell’opera. Recentemente l’ente provinciale, grazie all’interessamento del Presidente De Crescentiis e dell’ex consigliera Roberta Salvati, si è occupato di riportare il decoro nel cortile della scuola, rimuovendo gli alberi caduti. Sul progetto da presentare alla Procura ancora bocche cucite. L’incontro-confronto di domani servirà per fare il punto della situazione. A un anno e mezzo dalla chiusura dell’edificio scolastico, i ragionieri e geometri continuano ad essere ospitati nell’Iti di Pratola Peligna.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO