Droga nascosta nel retto, indaga la Procura

0
230

SULMONA – La Procura della Repubblica di Sulmona indaga sul caso del giovane di raiano che esattamente una settimana fa ha nascosto la droga nel retto ed è finito in coma all’ospedale Ss.ma Annunziata di Sulmona. Da giovedì scorso i medici hanno sciolto la prognosi dopo un intervento durato più di cinque ore, condotto dal dottor Tempesti, in seguito al quale gli è stato asportato parte del colon. Al momento sono due i fascicoli aperti contro ignoti: lesioni gravi e spaccio. Ancora da valutare se la droga che il giovane ha nascosto nelle parti intime era per spaccio o uso personale. Sembrerebbe inoltre che nell’estrazione delle sostanze stupefacenti dall’ano, una dozzina di ovuli nascosti all’interno di un profilattico, il giovane non abbia agito da solo e, utilizzando anche diversi attrezzi, si è procurato perforazioni. Tutto però resta ancora da provare. Vanno avanti infatti ad ampio raggio e sotto diverse sfaccettature le indagini condotte dall’ispettore superiore Daniele L’Erario della Squadra Anticrimine del Commissariato di via Sallustio. La Polizia sta cercando di ricostruire una vicenda che ha davvero dell’incredibile.
A.D.A.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO