Elezioni Sulmona, Annamaria Casini: “Fare del turismo un’industria”

0
955

SULMONA – Fare del turismo un’industria, realizzare un progetto unico integrato insieme ai comuni del territorio, superare l’improvvisazione, per uno sviluppo turistico che rimetta in moto l’economia della città. Sono questi alcuni dei progetti inseriti tra i punti del programma di Annamaria Casini, candidata sindaco con la coalizione “Noi per Sulmona”, finalizzati a far vivere alla città e al comprensorio una nuova stagione, fatta di progettualità, confronto, stabilità, determinazione e coraggio delle scelte, puntando sulla valorizzazione del patrimonio storico, architettonico, naturalistico sottoutilizzato o inutilizzato del tutto, mettendo in campo attività volte a creare turismo, economia e cultura. “Ritengo che per una nuova amministrazione sia strategico e fondamentale invertire la rotta, considerando il turismo come un’industria, passando dall’improvvisazione a un’impostazione professionale, senza più perdere importanti occasioni di raccordo tra pubblico e privato, come anche mantenere salda una sinergia con i territori limitrofi, con il Parco nazionale della Majella prezioso per lo sviluppo del turismo sostenibile, dalla natura alla cultura, dall’enogastronomia ai suggestivi percorsi religiosi, tra storia e panorami mozzafiato che solo le nostre bellissime montagne sanno regalarci”. Secondo Annamaria Casini, con alle spalle importanti esperienze non solo nel mondo delle industrie, delle pubbliche amministrazioni e della cooperazione, ma anche nella programmazione turistica, consapevole dell’importanza di tutti gli enti e organismi attivi nel settore turistico a cui far riferimento come braccio operativo di una strategia per promuovere tutto il territorio, “il turismo è elemento importantissimo per il rilancio economico di questa città e del circondario, puntando a rendere Sulmona attrattiva e accogliente per i turisti, facendo leva sulle sue potenzialità, sulle eccellenze, sulla storia, cultura, tradizioni e natura, realizzando una progettualità che guardi allo sviluppo sostenibile a vantaggio dei cittadini e dei turisti, potenziando le aree parcheggio, i servizi turistici e il sistema di accoglienza con punti informativi diffusi sul territorio comunale, mirando anche a uno sviluppo urbano delle frazioni, che gravitano intorno ai luoghi della cultura e della memoria, intensificando il trasporto pubblico, con collegamenti sia specifici, adeguati e strategici dalla stazione centrale ai siti culturali e museali, sia funzionali per avvicinare ambiti turistici limitrofi e potenziare la presenza turistica.”

(Red)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO