Festa di San Panfilo con più pathos, plaude la cittadinanza

0
424

SULMONA – “Finalmente si comincia a ravvivare la città con queste feste”. Arriva il plauso dei sulmonesi alla parrocchia di San Panfilo che per la festa del santo patrono ha gettato un seme di novità, preparando una festa civile che prevede tornei di calcio, giochi popolari, fuochi pirotecnici e concerti. Non ci sono grandi nomi ma basta la voglia di unire e aggregare la città che, di questi tempi, non è poco. “ E’ sempre da apprezzare qualsiasi progetto che mira a far scendere in piazza la gente. Specialmente questo che restituisce un po’ di movimento alla festa di San Panfilo negli ultimi anni sotto tono, poco vissuta dai cittadini”, fanno notare i sulmonesi nel nostro sondaggio. Fra le novità della festa civile il torneo interparrocchiale “ San Panfilo Cup” con cinque parrocchie che si affronteranno in otto turni dal 21 al 24 aprile al centro sportivo “Agorà” e il 26 e 27 aprile allo stadio “ Pallozzi”. La competizione è organizzata dalla parrocchia di San Panfilo, in collaborazione con l’Asd sulmonese. La mattinata del 28 aprile il risveglio musicale per la città sarà a cura della banda della Scuola Media “P. Serafini” e del Polo Scientifico- Tecnologico “ E. Fermi”, dirette da Andrea Silvestri e Roberto De Vincentiis. Alle 14,30 sarà la volta dei giochi popolari in piazza Duomo, a cura della Pastorale Giovanile. Alle 16,30 l’intrattenimento musicale con il complesso bandistico “ Città di Introdacqua”, diretto da Vito Di Benedetto. Gran chiusura con Beppe Frattaroli che si esibirà in concerto con la sua orchestra alle 21,30 sempre in piazza Duomo.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO