Fondi europei, Coe.so e comuni Valle Sagittario a caccia di progetti scaccia crisi

0
446

ANVERSA DEGLI ABRUZZI – Un Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) che finanzia i settori della comunicazione, energia, istruzione, sanità, ricerca e evoluzione tecnologica; un Fondo sociale europeo (Fse) che finanzia interventi in campo sociale e, in particolare, nell’istruzione; un Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) che si propone di migliorare la competitività del settore agricolo e forestale, l’ambiente e il paesaggio e la qualità della vita nelle zone rurali e la diversificazione dell’economia rurale. Sono solo alcune delle sette opportunità dei fondi europei indiretti, illustrate ieri dall’ingegnere Enrico Rovida, nel primo workshop sull’europrogettazione organizzato dall’associazione Coe.so. Fra proposte, spunti di riflessione e esercitazioni pratiche, l’invontro ha chiamato a raccolta sindaci e consiglieri comunali di Anversa degli Abruzzi, Introdacqua, Bugnara, Cocullo, Villalago e Scanno. “Ho chiesto agli amministratori di essere pro-attivi. Lavorare da subito per sviluppare delle idee e trasformarle in progetti concreti. I tempi e le scadenze dei bandi verranno dopo. Ora bisogna confrontarsi con il territorio e creare dei solidi rapporti con i portatori d’interesse”, incalza Rovida. Soddisfatto il Presidente di Coe.so. Giancarlo D’Alessandro per l’interesse e la concreta partecipazione delle istituzioni. Prossimo appuntamento sarà l’incontro operativo dei sei rappresentati istituzionali e dell’associazione per definire l’iter che approderà a una proposta progettuale con impronta degna di candidatura europea.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO