Introdacqua, Procura sequestra palazzetto. Riaperta inchiesta

0
216

INTRODACQUA – La Procura della Repubblica di Sulmona sequestra il palazzetto dello sport di Introdacqua, crollato il 10 febbraio del 2012. Si riapre l’inchiesta che era stata archiviata in seguito all’esposto penale presentato quattro anni fa dall’ex sindaco di Introdacqua Giuseppe Giammarco. Il caso è finito recentemente sul tg satirico di canale 5 “Striscia la Notizia”. La Procura della Repubblica cercherà ora di risalire alle cause del crollo della struttura. Il fascicolo è stato aperto contro ignoti. Il dibattito polito negli ultimi mesi si è riacceso ed è sfociato in un braccio di ferro fra il sindaco Terenzio Di Censo e il capogruppo consiliare di Uniti per Introdacqua Mariano Silvestri. Per il primo cittadino quella con “Striscia la Notizia” è stata “un’esagerazione e una trovata folkloristica”. Recentemente aveva riferito che l’amministrazione comunale stava affidando l’incarico a uno strutturista, probabilmente un luminare dell’Università dell’Aquila, per fare analizzare la struttura e valutare se ci sono gli estremi per procedere con un’azione legale nei confronti di terzi. La risposta di Silvestri non si è fatta attendere. Il consigliere di minoranza fece notare che “dinanzi a fatti cosi gravi non si può parlare di folklore. Di fronte a un evento totalmente disastroso i cittadini si sarebbero aspettati un’amministrazione capace di gridare allo scandalo e in prima linea per accertare tutte le responsabilità del caso”. Polemiche a parte, la vicenda ora torna nelle mani della Procura. Ai posteri l’ardua sentenza.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO