La storia di Ovidio in venti minuti

0
419

SULMONA – Riscoprire Ovidio in venti minuti, partendo dall’esilio e andando a ritroso con un breve excursus sulla storia del poeta peligno. L’ambizioso lavoro, proiettato all’appuntamento di Ovidio 2017, è stato presentato stamane al Cinema Pacifico di Sulmona in un incontro che ha radunato tutte le forze del territorio. Finalmente si fa quadrato e si respira un’aria di coesione, questa volta intorno al poeta peligno, nell’imminenza dell’appuntamento del 2017. Il documentario “Il Ritorno di Ovidio” è stato realizzato dall’attore e registra Pietro Faiella realizzato, dalla Dmc Cuore dell’Appennino e dal Comitato Abruzzo. “E’ un prodotto fatto per il fruitore che deve conoscere la figura di Ovidio – spiega Faiella – “per le persone che per la prima volta incontrano questa personalità”. All’incontro al Cinema Pacifico, moderato da Fabio Spinosa Pingue, hanno partecipato rappresentati del mondo politico come l’assessore regionale Andrea Gerosolimo, la senatrice Paola Pelino che ha presentato alla città il disegno di legge da otto milioni di euro che approderà in Parlamento, i candidati sindaci Annamaria Casini e Elisabetta Bianchi. Non sono mancati le forze imprenditoriali, la Presidente della Dmc Cuore Appennino Anna Berghella, il Presidente della Camera di Commercio dell’Aquila Francesco Santilli, il Dirigente Scolastico del Polo Scientifico-Tecnologico Massimo Di Paolo e il prof. Marco Cantelmi per il Polo Umanistico. “Senza la sinergia non si va da nessuna parte”, ha rimarcato la Berghella. “E’ una giornata di festa per la nostra città con questo video che è un ulteriore tassello per Spazio Ovidio. Un prodotto che si unisce a tutti gli sforzi profusi negli anni”. “Chi vuole pianificare deve necessariamente ascoltare e fare sintesi. Questo è un punto di arrivo e di partenza. Mettiamo da parte le beghe politiche e cittadine”, ha aggiunto Fabio Spinosa Pingue. Sulmona comincia così a riscoprire Ovidio. Finalmente.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO