Madonna della Libera Pratola Peligna: una festa anche per anziani e malati

PRATOLA PELIGNA – Far uscire gli ammalati dai centri d’accoglienza e gli anziani da casa per festeggiare la Madonna della Libera. Questo il senso della Giornata dell’ammalato, organizzata nei giorni scorsi dall’Azione Cattolica di Pratola Peligna, che ha come leitmotiv la festa e l’aggregazione. imagePrima la Santa Messa al Santuario officiata da padre Agostino Piovesan che ha amministrato il sacramento dell’unzione degli infermi. Subito dopo nell’oratorio parrocchiale è scoppiata la festa. “Durante i festeggiamenti in onore della Madonna inseriamo ogni anno una giornata per i malati”, spiega la Presidente dell’Azione Cattolica pratolana Giovanna Valeri. “ Per noi è importante ripetere ogni anno questo appuntamento che vuole unire e aggregare le persone sole e anziane, con l’aiuto delle associazioni”. Sulla stessa lunghezza d’onda il parroco padre Renato Frappi che sottolinea come “questo momento di preghiera e di festa vale più di mille medicine”. imageAlla Giornata dell’Ammalato ha partecipato anche il Comitato festeggiamenti Madonna della Libera con il Presidente Gianlorenzo D’Andrea, il Vice Presidente Riccardo Santacroce, la Mastra Elide Di Cesare e il Tesoriere Pier Paolo Zavarella.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *