Madonna della Libera a Pratola Peligna: la prima settimana è andata. Fiumana di gente alla processione baciata dal sole

0
500

PRATOLA PELIGNA – E’ terminata la prima settimana di festa a Pratola Peligna per la Madonna della Libera e per gli organizzatori è già tempo di bilanci. Tre giorni straordinari che hanno fatto registrare un bagno di folla in tutte le piazze e i quartieri del centro peligno, colorati e addobbati più del solito. Se a tutto ciò si aggiunge l’emozione dell’accoglienza alla compagnia di Gioia dei Marsi, il fascino dei fuochi pirotecnici e la processione baciata dal sole, dopo una settimana si può già parlare di festa riuscita. In verità a tenere tutti con il fiato sospeso, fino all’ultimo, sono state le previsioni meteo poco favorevoli che venerdì scorso hanno portato all’annullamento del concerto di Marco Formichetti, rinviato al prossimo 5 maggio alle ore 21,30 in piazza Garibaldi. Il corteo processionale di ieri pomeriggio si è svolto invece sotto un sole primaverile, con una grande cornice di pubblico. La pioggia è arrivata subito dopo, come a dire che la Madonna ci abbia messo una mano. Sotto la pioggia i pratolani e i tantissimi turisti hanno ballato sabato sera in piazza Garibaldi. Ieri sera invece è stata il Complesso Bandistico Città di Rutigliano a omaggiare Pino Basile, un uomo che a Pratola ha lasciato il segno. Grande soddisfazione viene espressa dal Presidente del comitato festa Gianlorenzo D’Andrea e dalla mastra Elide Di Cesare per l’afflusso di gente che ha invaso il centro peligno e per i fondi raccolti che superano i 70 mila euro. E non finisce qui. Se si considera che venerdì prossimo ci sarà la cover di Ligabue, sabato il concerto di Raf alle 22 in piazza Nuova, domenica l’apertura della Porta della Misericordia in Santuario e in serata l’esibizione del comico Gianluca Impastato, il bello deve ancora venire.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO