Magneti Marelli Sulmona: operaio colpito alla mano da foratrice viene salvato dal collega

SULMONA – Ha rischiato di perdere un braccio e a salvarlo è stato il pronto intervento del collega che ha evitato il peggio. Tragedia sfiorata allo stabilimento della Magneti Marelli di Sulmona dove un uomo di 46 anni, residente a Paganica ma originario di Castelvecchio Subequo, è rimasto ferito mentre lavorava alla foratrice, l’apparecchio industriale che buca i mozzi del Ducato. La manica del cappotto è rimasta incastrata al macchinario che ha perforato il palmo della mano dell’uomo. Il collega, accortosi che qualcosa non andava, ha attivato il pulsante d’emergenza. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito all’ospedale di Sulmona. L’uomo in un secondo momento è stato trasferito al San Salvatore dell’Aquila. Il referto parla di trauma contusivo all’omero. Per fortuna tutto si è risolto per il meglio ma per un attimo tutti hanno temuto il peggio. L’episodio risale al pomeriggio di martedì scorso.

A.D.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *