Magneti Marelli Sulmona: non tutto è perduto. Domani incontro Sindacato-Lavoratori

0
391

SULMONA – Non più assemblee in sciopero, ma assemblee retribuite per discutere con i lavoratori sulle ultime novità che sono emerse dopo il nuovo confronto con la direzione aziendale. E’ quanto hanno deciso dalla Fiom Cgil Provincia dell’Aquila e dalla Rsa Fiom Sistemi Sospensioni in merito alla tormentata vicenda della Magneti Marelli di Sulmona. “Dopo il rifiuto dell’azienda ad accogliere la nostra proposta, abbiamo provato a chiedere di modificare la turnazione che vuole applicare dal 1 agosto 2016 al 31 gennaio 2017. L’azienda ha accolto alcune nostre proposte modificando tale turnazione. Queste novità, intervenute nell’ultima ora, rendono necessario, come sempre, un confronto con i lavoratori”, fanno sapere dal sindacato. Per il momento lo sciopero resta congelato e le assemblee si svolgeranno in tre turni nella giornata di domani 7 luglio. I lavoratori lamentano carichi di lavoro stressanti. In un turno di otto ore si producono circa trecento pezzi con un gruppo ruota che va costruito più o meno in un minuto. Nell’ultimo periodo, da aprile fino a fine giugno, sono stati tre gli scioperi indetti dalla Fiom Cgil e Rsa Fiom Sistemi Sospensioni che hanno fatto registrare percentuali da record, pari al 90% dei lavoratori, che segnano un primato in Italia.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO