Magneti Marelli Sulmona: sciopero congelato

0
615

SULMONA – Lo sciopero di sedici ore dei lavoratori della Magneti Marelli di Sulmona resta congelato. Si punta ancora una volta a cercare un’intesa per risolvere il problema dei diciotto turni, dopo la nuova richiesta d’incontro arrivata dall’azienda alla Fiom Cgil per martedì prossimo. E’ quanto è venuto fuori al termine di tre assemblee che il sindacato ha tenuto con i dipendenti dello stabilimento nelle giornate di giovedì e di ieri. “La Fiom Cgil – spiega il sindacalista Pietro Campanella – ha riportato l’esito dell’incontro con la direzione aziendale ai lavoratori. A seguito di una nuova richiesta di confronto partita dall’azienda, i dipendenti hanno deciso di non procedere con il pacchetto delle sedici ore di sciopero ma di cercare una soluzione che potrebbe essere quella di passare dai diciotto ai diciassette turni, almeno fino a settembre”. Riflettori puntati ora sul nuovo vertice fra Fiom Cgil e direzione aziendale. Le proposte che finora il sindacato ha portato sul tavolo dell’azienda riguardano l’aumento e miglioramento della capacità produttiva, il raggiungimento di un’ intesa su organizzazione e carichi di lavoro, la modifica delle attuali turnazioni, l’implementazione dell’occupazione, la verifica delle postazioni per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO