Morte sospetta nell’Ospedale di Sulmona: autopsia non scioglie i dubbi

0
834

SULMONA – Non ha sciolto i dubbi l’esame autoptico eseguito dall’anatomopatologo Ildo Polidoro sul cadavere dell’87enne sulmonese, morta sabato scorso all’ospedale di Sulmona dopo tre giorni di ricovero. L’anziana era entrata al nosocomio dopo il calo di alcuni valori glicemici ed ha perso la vita alle 10,37 dello scorso 13 agosto. La Procura della Repubblica di Sulmona, su sollecitazione dei familiari, ha aperto un’inchiesta, disponendo anche il sequestro della cartella clinica della donna. Nella tac, a cui l’87enne era stata sottoposta, era venuto fuori la rottura del dente epistrofeo. L’autopsia, eseguita nel pomeriggio dello scorso 17 agosto, lascia aperta ogni ipotesi. Il medico legale Ildo Polidoro si è infatti riservato 60 giorni di tempo per consegnare la relazione peritale con cui, molto probabilmente, farà chiarezza sul caso. Al momento l’esame autoptico non ha accertato la frattura alla base del collo. Sul caso indagano i Carabinieri della stazione di Sulmona, coordinati dal capitano Florindo Basilico. La vicenda giudiziaria resta aperta, a questo punto, a ogni soluzione mentre in tanti hanno dato l’ultimo saluto all’87enne nella Basilica Cattedrale di San Panfilo.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO