Potenziare lo studio dell’inglese, 43 studenti e docenti canadesi ospiti dell’Istituto “Ovidio” di Sulmona

SULMONA – Potenziare la conoscenza e l’apprendimento della lingua inglese e abbattere le barriere sociali e geografiche. Questo il senso del progetto didattico-culturale che per due settimane ha portato nella patria di Ovidio 43 studenti canadesi dell’Università di Hamilton. Sono stati ospiti dell’Istituto Omnicompresivo Ovidio e sono entrati in contatto con docenti e alunni del posto, partendo dalle scuole dell’infanzia, passando per la primaria, fino ad arrivare alla scuola media. Un’iniziativa che nel corso degli anni è diventata un appuntamento fisso. Basti pensare che il progetto partì dal 2009, subito dopo il sisma aquilano. “E’ una grande opportunità per preparare i nuovi cittadini europei”- ha sottolineato il Dirigente Scolastico Angela Caputo – “è questo un momento dove la scuola deve educare a saper affrontare le sfide del mondo globalizzato”. Soddisfazione è stata espressa da Maria Pantalini, docente referente del progetto. “Come ogni anno” – rimarca – “è stata un’occasione davvero stimolante di crescita formativi. Approccio sereno e spettacolare. Appuntamento al prossimo anno”.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *