Pratola Peligna: Notte Bianca da incorniciare

PRATOLA PELIGNA – Tutto come un grande circo, tutto secondo programma. Una notte bianca da incorniciare quella che si è svolta a Pratola Peligna, organizzata dall’associazione Spazio Giovane, targata “Circus Night”. Un anno intero di duro lavoro è stato ripagato dal colore, dall’entusiasmo e dalla straordinaria cornice di pubblico che ha messo sotto assedio le piazze pratolane. La magia e l’atmosfera del circo è stata presentata alla perfezione dagli organizzatori attraverso costumi e colori. Degna di nota la coreografia curata dai fratelli Coccovilli lungo il corso pratolano e l’addobbo di Silvio Formichetti che è saltato subito all’occhio. Un ricchissimo programma quello della “Notte Circense” che ha preso il via nel primo pomeriggio di sabato 20 agosto con i giochi dedicati ai più piccoli. Applausi a scena aperta per la sontuosa sfilata che ha reso omaggio a Moira Orfei, impersonata da Maria Paola Di Cioccio. Partecipato anche il quiz “Il Cervellone”. Apprezzate le poesie composte da SanPiè e interpretate da Beatrice Terrafina sul sagrato del Santuario della Madonna della Libera. La festa di lì a poco ha fatto impazzire pratolani e turisti che hanno trovato otto postazioni con musica, dj set, band e live per tutti i gusti. Tra una postazione e un’altra, food e beverage, spazio ai selfie, photo booth, vendita di gadjet a tema e postazione di trucco e parrucco. Un tocco di vivacità lo ha reso anche l’arte con le esposizioni allocate in via Roma. Premiata anche la vetrina più bella, il concorso riservato alle attività commerciali. Al settimo cielo la Presidente di Spazio Giovane Lorenza Petrella che tira le somme della lunghissima notte. “E’ una serata stupenda dove si percepisce l’entusiasmo della gente. Dietro a una notte bianca ci sono enormi sacrifici e possiamo dire che sono stati ampiamente ripagati”, rimarca la giovane. Plaude all’associazione il sindaco di Pratola Peligna Antonio De Crescentiis che parla di un agosto pratolano vivo anche grazie a Spazio Giovane, sottolineando come la festa sia riuscita anche sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico. Appuntamento ora al prossimo anno con la quarta edizione della Notte Bianca, ma questa difficilmente passerà nel dimenticatoio proprio perché, a detta di molti, è stata unica e speciale.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *