Quinta commissione del Consiglio Regionale adotta studio della qualità dell’aria

0
425

SULMONA – Diventa un modello per tutta la regione Abruzzo lo studio sulla qualità dell’aria, progetto pilota che parte dalla Valle Peligna per l’intero territorio nazionale, che è stato presentato nei giorni scorsi dai medici sulmonesi Maurizio Proietti e Maurizio Cacchioni alla quinta commissione del Consiglio Regione d’Abruzzo, presieduta dal consigliere Mario Olivieri. Un’audizione che si è resa possibile grazie all’attenzione mostrata sull’argomento dall’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo. Il modello dello studio sulla qualità dell’aria era stato illustrato già a Sulmona a margine del terzo Congresso Medico Nazionale lo scorso 8 aprile. Proietti e Cacchioni, membri della Commissione di Patologia Ambientale dell’Ordine dei Medici della Provincia dell’Aquila hanno esposto le linee generali del progetto pilota. Piero Di Carlo, ricercatore del Cetemps dell’Università dell’Aquila ha esposto le criticità orografiche del territorio regionale, mentre Tommaso Pagliani, autore dello studio, ha esposto l’intero progetto relativo alla qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo. “I componenti della commissione consiliare”- riferiscono i due medici sulmonesi- “hanno rilevato l’importanza dello studio sottoposto al loro esame (che si caratterizza in termini di stringente attualità alla luce delle risultanze della Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici) e il Presidente della Commissione si è riservato di verificare la praticabilità, alla luce dell’attuale contesto normativo e delle disponibilità di risorse finanziarie, di uno studio della qualità dell’aria riferito anche ad altre aree del contesto regionale, in possesso di caratteristiche orografiche simili al territorio della Valle Peligna”.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO