Riciclo aperto, dalla differenziata alla nuova vita di carta e cartone

SULMONA – Da domani, mercoledi 13 aprile, per due giornate, fino a giovedi 14, le porte degli impianti del Cogesa, a Sulmona, saranno aperte per l’iniziativa “Riciclo Aperto”, a cui Cogesa aderisce, tra gli oltre 90 impianti sparsi in tutto il territorio nazionale. “Riciclo aperto” è iniziativa promossa dal Consorzio Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, in collaborazione con Assocarta, Assografici, Federmacero e Unionmaceri, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, quest’anno giunto alla sua 16^ edizione. Domani saranno in visita negli impianti Cogesa gli alunni delle Scuole medie di Popoli e di S.Demetrio nei Vestini, dalle 9 alle 11. Giovedi, negli stessi orari, saranno ospiti gli alunni delle Scuole elementari “Mazzini-Fermi” di Avezzano. La visita all’azienda si concluderà con una riflessione su ambiente e riciclo. Tutte le scuole, comunque, durante l’anno, possono avere accesso alle strutture di Noce Mattei, facendone richiesta alla sede del Cogesa. L’obiettivo delle giornate del “Riciclo Aperto” è quello di rassicurare i cittadini sul buon fine della raccolta differenziata ed educare i giovani ad un uso consapevole delle risorse. Gli impianti saranno aperti alla visita non solo di alunni e studenti ma anche di cittadini, istituzioni, organi di informazione e di tutti coloro che sono interessati a capire il funzionamento e l’utilità del ciclo integrato dei rifiuti, assistendo dal vivo alle varie fasi del processo industriale, cosa succede a carta e cartone subito dopo il loro conferimento negli appositi contenitori. Comieco, fin dalla sua nascita, lavora per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di separare correttamente giornali, buste, scatole, fascette dello yogurt, etichette dei vestiti e qualsiasi altro frammento in cellulosa da avviare al riciclo. Il risultato è che per 8 italiani su 10 la raccolta differenziata dei rifiuti è diventata abitudine quotidiana che negli ultimi anni si traduce nel riciclo di oltre 10 tonnellate di macero al minuto. ( Red)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *