Sulmona: commercianti in rivolta per l’alta pressione fiscale. Mariotti si appella al Sindaco Casini

0
409

SULMONA – Avviare l’iter per applicare su Sulmona e sul territorio gli studi di settore conformi alle aree di crisi. Questa la perentoria richiesta del presidente di Ascom Fidi Ascom Servizi Sulmona Claudio Mariotti al Sindaco Annamaria Casini. I commercianti, questa mattina, hanno avviato una singolare protesta affiggendo, nei negozi, un volantino che fotografa lo stato di crisi del settore. “Il 23 agosto e’ stato l’ultimo giorno in cui i commercianti lavorano per pagare tasse e contributi allo Stato, fino alla fine dell’anno gli incassi dovrebbero essere destinati alla sopravvivenza delle famiglie ma” spiega Mariotti “la pressione fiscale minaccia continuamente il settore del commercio”. Al fine di sostenere i commercianti e i lavoratori autonomi Ascom Fidi Ascom Servizi chiede al Sindaco di Sulmona Annamaria Casini di coinvolgere i sindaci dei Comuni del centro Abruzzo e avviare l’iter affinché siano applicati sul territorio gli studi di settore conformi alle aree di crisi. “Sul territorio” riprende Mariotti “è necessario rivedere gli studi di settore e tale richiesta è stata inclusa nel documento che abbiamo presentato ai candidati sindaci in occasione della scorsa campagna elettorale. Il settore e l’intero territorio hanno bisogno di risposte concrete”. Le attività commerciali che sono coinvolte nell’iniziativa di protesta sono in Corso Ovidio e centro storico, via San Polo e viale Papa Giovanni XXIII.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO