Sulmona, controlli su Case Parcheggio: 50 persone le occupano abusivamente da anni

SULMONA – Scattano i controlli del Comune di Sulmona sulle case parcheggio abusive. Almeno cinquanta persone avrebbero occupato abusivamente gli alloggi, non avendo più i requisiti. Da Palazzo San Francesco non abbassano la guardia su un fenomeno che negli ultimi anni è diventato sempre più diffuso. A fare il punto in conferenza stampa è l’assessore comunale alle politiche della casa Paolo Santarelli. “Circa 50 su 54 abitazioni sono fuori dalle regole”- annuncia l’assessore. “Stiamo affrontando in maniera decisa il caso di persone che abitano queste case parcheggio orami da troppo tempo e stiamo analizzando tutti i dati per rimettere a posto la situazione”- sottolinea Santarelli. L’obiettivo è quello di recuperare crediti e alloggi. Sono 125 le domande pervenute dall’ultimo bando. Sei le case parcheggio rimaste libere e disponibili. Nel frattempo, sempre sul fronte dell’emergenza abitativa, stanno arrivando le prime domande per assegnare i 64 alloggi del contratto di quartiere, fortemente voluto- ha rimarcato Santarelli- dal compianto Filadelfio Manasseri. I lavori venne portati a compimento un anno fa dall’amministrazione Ranalli. Saranno assegnati otto alloggi per anziani al piano terra (di cui 4 da 64 metri quadri e 4 da 43) con accessi per i diversamente abili; 16 per giovani coppie da 63 metri quadri; 16 per anziani (di cui 4 da 43 metri quadri e 12 da 31); 24 per studenti o anziani da 43 metri quadri. Gli alloggi sono realizzati in classe energetica A+, con cappotto isolante sulle pareti, riscaldamento a pavimento, pannelli fotovoltaici per la corrente elettrica e solari per l’acqua calda. Anziani, giovani coppie, anziani disabili e studenti possono presentare la domanda entro il 14 dicembre. Fra i requisiti c’è il reddito che non deve essere inferiore a 10mila euro e non deve superare i 40mila, oltre all’età di 70 anni per gli anziani e di 35 per almeno uno dei componenti delle giovani coppie, altre variabili che non dovranno andare a concorrere con le graduatorie delle case popolari. Maggiori informazioni sul sito del Comune di Sulmona.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *