Sulmona: prima mostra di Metamorphosis-Beyond the shape dedicata al capolavoro ovidiano

0
488

SULMONA – Taglio del nastro sabato prossimo per “In varias migrare figuras” la prima mostra di Metamorphosis-Beyond the shape, il progetto di arti visive varato nel febbraio scorso in vista del bimillenario ovidiano da ARES, Laboratorio d’arte MAW, Centro Regionale Beni Culturali, Liceo Artistico “Gentile Mazara” assieme agli “Artisti per Ovidio”, al gruppo G99 dell’Aquila, all’associazione Lejo di Pescara ed altre presenze del territorio quali il Dlf, il “Premio Sulmona” e la Fondazione Silone. Sono 87 i bozzetti di artisti di tutto l’Abruzzo dedicati al capolavoro ovidiano che resteranno esposti fino al 25 maggio prossimo, passaggio intermedio del percorso artistico che culminerà nel 2017 con un allestimento in vari palazzi della città e con due personali dedicate ad Antonio D’Acchille e Silvio Formichetti. Quale fil rouge le installazioni di Monticelli&Pagone per tutto il territorio urbano. Lo stesso progetto tra un anno esatto varcherà i confini internazionali approdando a Boston in occasione della settimana ovidiana: “al di là” dell’oceano. Un altro mare, un’altra avventura per Ovidio e per Sulmona. “Dopo due anni di lavoro il nostro progetto è decollato – dichiara il Presidente del Comitato promotore, Antonio Pelino -. Siamo lieti di poter esprimere già da questo momento tutta la nostra soddisfazione per il successo dell’iniziativa con i bozzetti redatti da tanti e valorosi artisti. Siamo certi che il nostro progetto produrrà novità per la nostra città e per la nostra regione”.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO