Sulmona, Primo Festival delle NarrAzioni: uno strepitoso successo

SULMONA – Circa mille partecipanti in cinque giorni, tra incontri con gli autori, appuntamenti nelle scuole e spettacoli serali. E’ riuscito alla perfezione il primo Festival delle NarrAzioni a Sulmona, patrocinato dal Comune di Sulmona, promosso dalla Libreria Punto e a capo in collaborazione con Lupieditore e Soul Kitchen, per la direzione artistica di Valentina Di Cesare e l’organizzazione di Jacopo Lupi, Jacopo Santostefano, Matteo Puglielli e Liana Moca. Una miscela di letteratura, musica e cultura che ha richiamato grandi nomi nella patria di Ovidio. L’esperimento della prima edizione è dunque riuscito alla grande sia sotto il profilo culturale sia per il risvolto sociale. Locali e luoghi di cultura per una settimana si sono riempiti di appassionati, giovani e non solo, curiosi. Giorni fa il gran finale con la cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Metamorfosi”, ideato dallo scrittore Alessio Romano. “I risultati sono stati superiori alle aspettative” spiega il direttore artistico del Festival Valentina Di Cesare “gli ospiti sono rimasti entusiasti per l’energia creata e il pubblico ha dimostrato molto interesse. Il Festival delle NarrAzioni nasce proprio per restituire valore alla parola, che è importante come i comportamenti. La letteratura deve essere intesa come un atto civile. Siamo davvero soddisfatti” conclude “e ricominceremo da subito a lavorare per la prossima edizione”. Alla cerimonia, che si è svolta al Soul Kitchen, ha partecipato in rappresentanza del Comune il consigliere comunale Andrea Ramunno che ha sottolineato l’importanza del Festival delle NarrAzioni e l’impegno a inserire la kermesse nel calendario degli eventi previsto, nel 2017, per il bimillenario della morte di Ovidio. I tre vincitori del Premio Metamorfosi 2016 sono: Massimiliano Governi con l’opera “La casa blu” (edizioni E/O), Flavia Piccinni con “Quel fiume è la notte” (Fandango libri) e Mirko Zilahy con “E’ così che si uccide” (Longanesi). Il Premio Metamorfosi della Giuria popolare, costituita da 24 lettori della libreria Punto e a Capo, è stato assegnato a Zilahy. Ai vincitori è stato assegnato un premio di 250 euro e un attestato. Tutti i personaggi intervenuti nella kermesse, compresa Giuliana Sgrena, hanno espresso apprezzamenti per il debutto del Festival che, a giudicare dallo strepitoso successo incassato già dalla prima edizione, è destinato a ripetersi il prossimo anno.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *