Sulmona: donna salva un gatto da avvelenamento

0
550

SULMONA – Salva un gatto da avvelenamento nei pressi della sua abitazione e si appella ai cittadini ad evitare fenomeni di abbandono. Protagonista della storia è una donna sulmonese, Franca Ferroni, allieva dell’Enpa sezione provincia dell’Aquila. Militando da anni all’interno dell’associazione ha riconosciuto l’ennesimo caso di avvelenamento e ha messo in salvo l’animale, ospitandolo nella sua casa. La Ferroni non perde l’occasione per rilanciare l’appello ai prossimi amministratori del Comune di Sulmona. “Serve subito un gattile e un cimitero degli animali”- incalza la donna – “ho presentato il progetto ormai da anni e non riesco a capire il perché di tanta trascuratezza”. Ai suoi concittadini la Ferroni invita a non abbandonare gli animali. “Sono fenomeni di inciviltà da combattere assolutamente, peraltro l’abbandono è vietato espressamente dalla legge. “Chi prende in casa un gatto o un cane lo deve tenere per sempre. Non è un oggetto, ma un essere vivente che va trattato in quanto tale”, rimarca l’allieva dell’Enpa che si appella a Annamaria Casini e Bruno Di Masci per la costruzione del gattile e del cimitero per animali. “Chiunque dei due sarà sindaco deve sposare a tutti i costi questa causa”, conclude l’amica dei gatti.

Andrea D’Aurelio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO