Sulmona, Sindaco Annamaria Casini: “Slitta a data da destinarsi la visita peligna di Stefania Giannini, Ministro della Pubblica Istruzione”

SULMONA – Slitta a data da destinarsi la visita peligna di Stefania Giannini, Ministro della Pubblica Istruzione. A comunicarlo è il sindaco di Sulmona Annamaria Casini. La presenza del Ministro nella città di Sulmona e in quella di Pratola Peligna era stata annunciata in una seduta dal Consiglio Regionale dal Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso. Lo scopo era quello di fare il punto per acquisire informazioni utili sulla reale condizione delle strutture scolastiche nelle aree interessate dal sisma del 24 agosto scorso e per l’aggiornamento dell’anagrafe scolastica per avere dagli enti locali informazioni precise e capillari per definire la programmazione unica per il 2016. In attesa della visita istituzionale della Giannini, resta alta l’attenzione sulla sicurezza sismica nelle scuole. Stenta a suonare la prima campanella del nuovo anno scolastico per gli studenti della scuola dell’infanzia a Sulmona. Anche la prossima settimana la gran parte degli alunni resteranno a casa e il Comune in queste ore è a caccia di soluzioni. Il sindaco Annamaria Casini e l’assessore ai lavori pubblici Mario Sinibaldi hanno bussato alle porte della Curia Diocesana. Quasi una supplica per chiedere l’utilizzo delle parrocchie di S. Giovanni Capestrano e Maria Ss.ma Ausiliatrice. Risale proprio a ieri il vertice fra i rappresentati di Palazzo San Francesco e i prelati della diocesi con il vescovo Angelo Spina. A quanto pare l’ostacolo insormontabile sarebbe quello della destinazione d’uso. La concessione temporanea al Comune dei due edifici di culto richiederebbe infatti un lungo iter da adempiere che parte dai parroci e finisce al Consiglio Pastorale Diocesano. E’ proprio il caso di dire che si prevedono “tempi biblici” che il Comune di Sulmona però non può assolvere. L’auspicio del sindaco e dell’assessore è che la Chiesa si prodighi in un momento dove si parla di prossimità e solidarietà. Per gli alunni del Regina Margherita si prospetta intanto lo spostamento a Pettorano Sul Gizio con alcune mamme che già sono preoccupate. Le prossime ore saranno decisive. La notizia arriva anche da Pratola Peligna dove è scaduto l’avviso pubblico diramato dal Comune per la ricerca di immobili privati da destinare temporaneamente a plessi scolastici. La commissione nelle ultime ore ha avviato la procedura di valutazione delle sei offerte pervenute. “Analizzeremo condizioni e requisiti di ogni singola proposta e faremo le nostre valutazioni”- ha detto il sindaco di Pratola Peligna Antonio De Crescentiis- “priorità assoluta per le scuole dell’infanzia”. Dall’altra parte, nelle aule dell’Iti, si continua ad andare a scuola di pomeriggio.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *